Reading time: 3 minutes

L’azienda aggiorna le proprie soluzioni HYPERSeries, adeguandole alle esigenze direttamente espresse dai propri clienti

Brescia – 25 giugno 2018 – Per competere in un mondo altamente dinamico e concorrenziale bisogna poter contare su infrastrutture informatiche in grado di gestire al meglio i flussi di lavoro attuali e futuri. Ma quali sono le necessità reali dei clienti? Come riuscire a offrire soluzioni taylor-made? Per rispondere a queste domande Syneto è partita da una lunga fase di ascolto della propria clientela e oggi è orgogliosa di annunciare di essere riuscita a incrementare le prestazioni dei suoi modelli HYPERSeries senza cambiarne il costo.

“Il nostro obiettivo è stato chiaro fin dall’inizio, diventare un vero e proprio partner tecnologico per le aziende attraverso la fornitura di piattaforme che acquisiscono l’ultima tecnologia enterprise, semplificandola e integrandola in prodotti che semplificano, accelerano e proteggono tutte le operazioni aziendali, con il miglior rapporto prezzo/prestazioni del mercato”
ha dichiarato Vadim Comanescu, CEO di Syneto.

Tutte le soluzioni HYPERSeries, integrando in un solo dispositivo il sistema di Disaster Recovery, un centro dati virtuale, file service nativi e protezione dei dati sempre attiva, è riuscita a diminuire complessità, costi, tempi di recupero e problemi di protezioni dei dati. Ora la scommessa vinta è quella di essere riusciti a aumentare ulteriormente le prestazioni, per rispondere meglio ai crescenti carichi di lavoro delle aziende, mantenendo inalterati i costi dei dispositivi.


Cosa è migliorato a parità di prezzo?

L’impegno di Syneto si è concentrato su 3 parametri fondamentali: potenza, capacità e memoria. Gli esperti di hardware di Syneto sono riusciti ad aumentare la potenza di calcolo del 23% e raddoppiare la capacità delle soluzioni entry level HYPERSeries 3000, mantenedo lo stesso prezzo.

Per il modello HYPERSeries 3200 – l’azienda ha aggiunto, oltre agli 8/10 core già esistenti, anche la disponibilità di 12/14, per renderle in grado di supportare qualsiasi applicativo high-demanding. L’aumento della capacità di storage è supportato invece dalla gamma 2100, 3100 e 3200, che sono passate dalla configurazione standard con dischi 1/2 TB a 2/4 TB per l’HYPERSeries 2100 e 2/4/6 TB per l’HYPERSeries 3100 e 3200.

HYPERSeries 3200, tuttavia, risulta essere la versione più completa perché ha l’ulteriore vantaggio di un incremento di memoria RAM, passata dal vecchio limite di 256 MB a moduli da 384 GB e 512 GB. E’ importante sottolineare che tutti gli aggiornamenti sono stati realizzati a parità di costo dei modelli precedenti.

Queste nuove configurazioni non solo rispondono meglio alle necessità operative delle aziende, ma permettono anche una più facile e veloce scalabilità in termini di spazio offrendo una maggiore efficienza con i nuovi Syneto EXPANSION Shelf – 12 baie, 24/48/72 TB. Inoltre, per tener fede ad uno dei punti cardine dell’intera filosofia aziendale, ovvero la semplificazione dei processi, Syneto ha eguagliato la configurazione hardware del modello HYPERSeries 2000 a quella delle proprie unità DR*Play, facendo in modo che possa essere integrata ad altre unità o utilizzata stand-alone dalle aziende. Anche in questo caso, il prezzo non ha subito variazioni.

*Disaster Recovery


Get the Press KitPress kit with images, logos and press release text


Syneto

Syneto sta innovando l’infrastruttura IT tradizionale di piccoli e medi data-center aziendali, piccole e medie imprese e sedi distaccate/filiali, offrendo infrastrutture iper-convergenti all’avanguardia appositamente progettate per le loro esigenze. Mentre le infrastrutture IT tradizionali si basano su componenti costosi e di difficile gestione, Syneto crea una soluzione all-in-one che combina l’agilità e la convenienza del cloud pubblico con la sicurezza in loco e le prestazioni del cloud privato, mettendo le basi per un futuro in cui l’IT ibrido è protagonista.

Syneto porta le infrastrutture iperconvergenti su un altro livello con performance applicative superiori del 500% rispetto alle infrastrutture tradizionali, una protezione dati sempre attiva e funzionalità di disasterrecovery integrate, che, in caso di disastro, consentono ai clienti di riavviare l’intera infrastruttura IT in soli 30 minuti.

Per ulteriori informazioni: www.syneto.eu o Twitter.


Contatti per la stampa

Naper Multimedia – Zoe Perna