Reading time: 3 minutes

Brescia – 10 settembre 2018 – Capita ormai sovente che le infrastrutture informatiche esistenti risultino poco performanti o addirittura obsolete e quindi incapaci di gestire i carichi di lavoro richiesti. Secondo una recente indagine, nel nostro paese ci sono servizi critici che girano su macchine e sistemi che hanno almeno 10/15 anni di vita e risultano, quindi, non solo poco efficienti ma anche poco sicuri. Proprio per evitare di trovarsi in questo scenario Compagnia Generale Trattori (CGT), dealer Caterpillar in Italia dal 1934, ha deciso di affidarsi a Syneto per intervenire su una vecchia infrastruttura di server in uno dei suoi uffici, nei quali i backup non erano più ottimizzati ed omogenei, quindi con un elevato rischio di perdita di dati e falle di sicurezza.

La richiesta di CGT a Syneto è stata anche quella di garantire che tutte le macchine virtuali funzionassero al massimo delle prestazioni – incluso il loro software di database ad alta intensità di risorse – brevissimi tempi di inattività data la grande quantità di dati (circa 170 macchine virtuali + file), e che la gestione dei dati avvenisse con backup sicuro direttamente nella sede centrale dell’azienda.

CGT ha quindi scelto per la propria filiale la soluzione composta da tre unità HYPERSeries Syneto. Due unità di replica incrociata dei dati (prima e seconda copia), mentre la terza unità contiene i backup locali (terza copia). Non solo, ma per garantire la protezione completa dei dati, i backup vengono anche replicati fuori sede (quarta copia), in uno degli uffici principali dell’azienda. Questo assicura un recupero di tutte le informazioni anche in caso di disastro naturale, attingendo alla banca dati remota situata nella sede romana della compagnia.

“Syneto ci ha offerto la soluzione di Disaster Recovery di cui avevamo bisogno. Siamo anche riusciti ad aumentare le prestazioni delle applicazioni grazie a questa infrastruttura che è molto facile da gestire”
ha dichiarato Alessandro Cagnola, CIO di Compagnia Generale Trattori.

Questa infrastruttura, anche se a prima vista complessa, è stata piuttosto facile da implementare grazie alla natura “plug and play” dei prodotti Syneto. I vantaggi operativi per CGT sono stati evidenti e immediati. Prima di tutto i tempi di ripristino si sono ridotti ad appena 15 minuti, in secondo luogo, la manutenzione ha ora un costo minimo perché tutti i processi, inclusi i backup, vengono eseguiti in modo del tutto automatico. Non da ultimo, i modelli HYPERSeries installati sono stati in grado di aumentare le prestazioni per tutte le applicazioni richieste dalla filiale.


Get the Press KitPress kit with images, logos and press release text


Syneto

Syneto sta innovando l’infrastruttura IT tradizionale di piccoli e medi data-center aziendali, piccole e medie imprese e sedi distaccate/filiali, offrendo infrastrutture iper-convergenti all’avanguardia appositamente progettate per le loro esigenze. Mentre le infrastrutture IT tradizionali si basano su componenti costosi e di difficile gestione, Syneto crea una soluzione all-in-one che combina l’agilità e la convenienza del cloud pubblico con la sicurezza in loco e le prestazioni del cloud privato, mettendo le basi per un futuro in cui l’IT ibrido è protagonista.

Syneto porta le infrastrutture iperconvergenti su un altro livello con performance applicative superiori del 500% rispetto alle infrastrutture tradizionali, una protezione dati sempre attiva e funzionalità di disasterrecovery integrate, che, in caso di disastro, consentono ai clienti di riavviare l’intera infrastruttura IT in soli 30 minuti.

Per ulteriori informazioni: www.syneto.eu o Twitter.


Contatti per la stampa

Naper Multimedia – Zoe Perna