Reading time: 4 minutes

Nel panorama attuale, sempre più connesso grazie all’innovazione tecnologica, si è verificato anche un esponenziale aumento del flusso di dati sensibili, la cui gestione comporta notevoli responsabilità. Purtroppo, a volte queste informazioni possono essere colpite da attacchi informatici per scopi illeciti. Quali possono essere le cause? Quali sono i punti deboli delle strutture informatiche da tenere sotto controllo nel 2020?

costo-data-breach-2019

Cosa non ha funzionato nel 2019?

 

Per comprendere meglio la portata delle attuali minacce IT, dobbiamo innanzitutto valutare il costo sostenuto lo scorso anno dalle aziende a causa di incidenti informatici. Secondo una ricerca condotta dal Ponemon Institute e da IBM è emerso che:

  • il costo medio di una violazione dei dati ha varcato la soglia di 3,92 milioni di dollari;
  • il volume medio dei dati violati è pari a 25.575.

Queste cifre dimostrano che gli i cyber attacchi rappresentano ancora un grosso problema e che sono in grado di creare notevoli danni.


minaci-it-piccole-aziende

Di cosa dovresti preoccuparti nel 2020?

 

Probabilmente tutti conoscete già la maggior parte delle minacce informatiche, perchè esistono da tempo e sono quelle più difficili da sconfiggere. Tuttavia, l’evoluzione tecnologica ha introdotto nuovi pericoli dai quali bisogna difendersi. Di seguito sono elencate le 5 minacce e i punti deboli delle strutture informatiche da tenere sotto controllo nel 2020:

  1. L’Internet of Things (IoT)

Nonostante non sia di per sé minaccia, la sua popolarità lo è. Fino a 10 anni fa, l’Internet of Things non esisteva. Ma ora sta diventando una realtà e sempre più dispositivi vengono connessi, formando una sorta di “tutto” intelligente – dalle case smart fino alle città smart. 

E ciascuna nuova tecnologia aggiunta a questa catena rappresenterà un punto debole da sfruttare. Zero-giorni è il vantaggio disponibile, il che significa che la gente e le aziende diventano vulnerabili alle nuove minacce alla sicurezza informatica. 

  1. Attacchi phishing 

Quello del phishing è un fenomeno moto vecchio e potremmo pensare di averlo sradicato. Tuttavia, la verità è ben diversa. Nonostante la gente comune sia stata informata dell’esistenza del phishing e sia molto facile riconoscere molte truffe, la minaccia continua a esistere. 

Oltre alle già note email fraudolente, sono state sviluppate sofisticate strategie di phishing, specialmente ai danni degli utenti utenti di social network. E per quanto riguarda la frequenza di violazioni dei dati per scopi fraudolenti: secondo una relazione del 2018 redatta da Verizon, il phishing rappresenta il 98% della natura degli incidenti social. 

  1. Malware/Ransomware

I malware rappresentano una minaccia costante alle aziende da oramai molti anni. I ransomware hanno provocato innumerevoli danni, come l’attacco su scala mondiale  WannaCry,  sferrato nel maggio 2017, oppure l’attacco NotPetya del 2018. 

Siccome la tipologia di attacchi ransomware “muta” costantemente trasformandosi in nuove versioni, rimane una minaccia. Se negli ultimi pochi anni gli attacchi ransomware erano visibili su scala mondiale, si ritiene che ora siano più specializzati. Man mano che i malware evolvono, possono essere utilizzati per attaccare settori di nicchia (come il settore pubblico, quello sanitario o produttivo) dove i dati sono considerati vitali e in cui i proprietari hanno la possibilità di pagare importi importanti di denaro al fine di recuperarli. 

  1. Attacchi IA

L’intelligenza artificiale, o IA, è una tecnologia in continua evoluzione e che sta guadagnando rapidamente una certa popolarità. Dato che sentiremo sempre più parlare di IA nei prossimi anni, le probabilità che non tutte le notizie saranno buone sono elevate. Come nel caso di tutte le nuove tecnologie, i malintenzionati avranno interesse a sfruttare l’IA ai fini di ottenere profitti personali. 

  1. Minacce sottovalutate

Nonostante tutte queste minacce correlate alle tecnologie siano reali e debbano essere prese in debita considerazione, la minaccia più grande è rappresentata da persone e aziende che non prendono le minacce informatiche sul serio. Ed è proprio questo il più grande punto debole sfruttabile. 

La maggior parte delle aziende, in particolare quelle di piccole dimensioni, credono di essere immuni da tali minacce. Tuttavia, la realtà è diversa. Infatti, il 43% delle vittime di attacchi informatici è rappresentato da piccole aziende (fonte: Verizon, Relazione sulla violazione di dati del 2019) Se un’azienda non prende sul serio tali minacce, non si preparerà ad affrontarle e, quindi, non sarà in grado di debellarle facilmente.

 


Come puoi proteggere i tuoi dati?

Per un’azienda, la protezione dei propri dati è una cosa assolutamente importante. Per difendere la tua azienda dalla perdita di dati nel 2020 e oltre, è vitale non sottovalutare le minacce esistenti. Si consiglia di adottare un sistema di protezione dei dati proattivo. Ciò implica il ricorso a strumenti e soluzioni giusti, ma anche l’adozione di adeguate prassi. 

Nel lungo termine, l’unica cosa in grado di garantire la protezione e il recupero dei dati è una corretta strategia di backup. Le aziende devono sapere in che modo prioritizzare i loro dati e creare backup efficaci. Questi backup devono a loro volta essere facili da ripristinare e utilizzare in caso di “IT disaster”. 

 


Immunità IT con Syneto

Le soluzioni proposte da Syneto sono state sviluppate considerando la protezione dei dati. Riteniamo che i dati siano il nuovo petrolio e che abbiano un immenso valore. Ecco perché la nostra missione è aiutare i nostri clienti a salvarli e proteggerli. Scopri come puoi proteggere la tua azienda dalle minacce alla sicurezza informatica. Contatta il nostro team per programmare una demo gratuita. 

immunita-it-syneto