Reading time: 1 minute

Cloud privato, pubblico e ibrido. I dati della tua azienda possono essere archiviati in uno di essi. Ma quali sono le differenze? I tre concetti fanno parte del nostro Vocabolario Syneto e ti spiegheremo in modo semplice il loro significato. Partiamo dal primo: cos’è un cloud privato?

what-is-private-cloud


Cos’è un cloud privato?

È un’architettura virtuale riservata a una singola azienda e può essere definito anche come cloud “interno” o “aziendale”. Chi sceglie di utilizzarla, memorizza e controlla i propri dati o su un’infrastruttura informatica interna gestita dal reparto IT aziendale, oppure su un data center acquistato da terze parti in qualità di servizio ma con risorse dedicate al singolo cliente in modo esclusivo.

Uno dei vantaggi dell’utilizzo di un cloud privato è che aiuta le aziende a personalizzare le proprie risorse per soddisfare specifici requisiti IT, garantendo al contempo la privacy e la protezione dei dati. Per questo motivo è un’opzione che viene spesso scelta da enti governativi, istituti finanziari e altre organizzazioni che necessitano di un elevato controllo del proprio sistema IT e delle informazioni sensibili.  

Syneto HYPERSeries, se utilizzato singolarmente, funge proprio da cloud privato.

 

Risorse aggiuntive: